Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Dando seguito agli ottimi riscontri che il progetto di Alfabetizzazione Motoria edizione 2010/2011 ha suscitato sia dal punto di vista dei coinvolgimenti che dai risultati dell’analisi dei dati presenti nella piattaforma informatica, i vertici istituzionali hanno autorizzato la sua prosecuzione anche per l’anno scolastico 2011-2012 dando così il via alla seconda annualità delle tre previste dalla sperimentazione.

Il progetto, dopo la riconferma delle esperienze attivate nelle passate edizioni, ha goduto di un ulteriore estensione che si è resa possibile grazie all’affidamento al CONI dei fondi stanziati dal MIUR.

In tal modo si è realizzata una gestione unitaria delle risorse che ha consentito un’omogeneitĂ  di trattamento giuridico ed economico tra i soggetti che pongono la loro professionalitĂ  al servizio della medesima esperienza. Le economie conseguenti, derivanti da facilitazioni fiscali (Legge Pescante) di cui gode il CONI, hanno creato le condizioni per il consolidamento dell’esistente e per l’incremento dei plessi coinvolti nel quadro di un’esperienza che si sviluppa secondo linee omogenee. 
foto 1 pianificazione ed obiettivi specificiAi finanziamenti stanziati dagli enti promotori del progetto si è aggiunto anche quest’anno il reperimento di risorse economiche a livello territoriale attraverso partnership e collaborazioni con enti locali.

Alcuni dei contributi piĂą consistenti sono pervenuti da finanziamenti di Regione Marche e Comune di Milano.

Il costante interesse e le richieste di approfondimenti sulle caratteristiche del progetto lasciano ben sperare per un sostegno economico importante da parte delle Istituzioni Locali, preziosa quanto indispensabile fonte di finanziamento per mantenere e sviluppare ulteriormente il progetto nel prossimo futuro. L’ampliamento del progetto potrĂ  avvenire anche attraverso  il progressivo assorbimento delle esperienze di Giocosport assimilabili al modello prescritto. Tale operazione permetterebbe di convogliare all’interno del progetto ulteriori risorse.

foto 2 piramide risorse finanziarie

Le risorse economiche nelle tre edizioni sono risultate indispensabili nel finanziamento delle risorse umane  coinvolte - il 90% del finanziamento destinato al progetto, per l’anno scolastico corrente, è stato destinato alla retribuzione di esperti e supervisori - e delle attivitĂ  connesse a supporto del regolare svolgimento del progetto:


foto 3 le risorse nelle 3 edizioni



Dati consuntivi nazionali di attuazione:: 

Nell’anno scolastico corrente, il progetto, grazie alla gestione amministrativa unitaria a cura del Coni,  ha toccato quota 1.975 plessi, con conseguente incremento nei coinvolgimenti di esperti ed alunni. (Vedi Tabella).


foto 4 alfa risultati a confronto 3 edizioni
Le ore di attività motoria svolte dagli esperti hanno raggiunto il 95,5% delle ore totali previste ad inizio progetto. Questo risultato così importante è stato reso possibile anche grazie al proseguimento - autorizzato dagli organi di governance del progetto al fine di far recuperare le ore di lezione perse a causa delle negative condizioni atmosferiche verificatesi durante l’inverno passato - nelle scuole fino alla chiusura dell’attività didattica nel mese di giugno, oltre quindi la data del 30 maggio prevista.



Aggiornamento operatori: 

L’evoluzione del progetto, con i suoi numeri sempre crescenti nei coinvolgimenti degli operatori,  ha reso indispensabile apportare delle modifiche nelle modalitĂ  di esecuzione dell’aggiornamento previsto.

Nell’edizione corrente del progetto si è svolta una sessione formativa nazionale mirata all’aggiornamento dei 20 referenti informatici regionali a cui ha fatto seguito l’aggiornamento degli operatori a livello territoriale presso le Scuole dello Sport Regionali del CONI ad opera del pool di docenti regionali istituito nella passata edizione.


foto 5 aggiornamento operatori
Punti di forza edizione 2011/2012:
 
  • Collaborazione Miur – Coni
  • Coesione di tutti i coinvolti
  • Ruolo gestionale del Coni
  • Estensione del progetto grazie alle economie realizzate dalla gestione amministrativa unitaria dei finanziamenti disponibili attuata dal CONI
  • Proposta didattica coerente con le Indicazioni Nazionali per il curricolo del Miur
  • Qualifica degli operatori (Esperti e Supervisori)
  • ModalitĂ  d’intervento – affiancamento continuo dell’insegnante a cura di un esperto (2 ore a settimana per un massimo di 30 ore per classe)
  • Monitoraggio costante del percorso, dei risultati e del gradimento
  • DisponibilitĂ  di adeguate risorse economiche