Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

GelminiPetrucciinternaIl Presidente del CONI, Giovanni Petrucci,e il Ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, alla presenza del Sottosegretario allo Sport, Rocco Crimi, hanno presentato a Palazzo Chigi il nuovo Protocollo d'intesa per il rilancio dell'attività motoria e sportiva nelle scuole. L'intesa avrà validità triennale, fino all'anno scolastico 2012/13 e i risultati saranno monitorati da una commissione mista CONI-MIUR.

Per raggiungere gli obiettivi prefissati si proseguirà con il progetto di Alfabetizzazione Motoria nella scuola primaria, avviato lo scorso anno come Progetto Pilota, capace di ottenere riscontri positivi da parte del mondo scolastico interessando 31 province, 100 docenti supervisori, 985 docenti esperti, 1140 plessi di 700 Istituti Scolastici, 9.837 classi, 217 mila alunni, 246 mila ore di attività complessiva. L’iniziativa, durata complessivamente 15 settimane, ha garantito un minimo di 25 ore di attività per classe e si è conclusa nel pieno rispetto delle modalità previste.


Il CONI ha confermato l’impegno economico di 5 milioni anche per il prossimo anno, il MIUR ha stanziato, per la prima volta, 2 milioni e mezzo di euro con l’auspicio di coinvolgere maggiormente le Regioni e gli enti locali interessati, che potranno contribuire alla diffusione sempre più capillare dell’iniziativa. La pratica costante delle attività motorie e sportive, proposta tenendo conto delle attitudini delle preferenze degli studenti, dovrà essere sviluppata anche in accordo con il Comitato Italiano Paralimpico. Si definiranno inoltre le strategie organizzative e le modalità di svolgimento dei Giochi Sportivi Studenteschi, delle manifestazioni promosse dall’International School Sport Federation e dei Nuovi Giochi della Gioventù, con le idonee misure di accompagnamento. Sarà rilanciata così la pratica delle attività sportive.

L’iniziativa si propone di favorire la crescita culturale, civile e sociale dei giovani, sviluppata attraverso un’attività motoria e sportiva scolastica che insegni soprattutto corretti stili di vita. Lo sport è una valida strategia contro il fenomeno del bullismo e un aiuto nei confronti di personalità fragili e poco strutturate dal punto di vista emozionale e affettivo. E’ previsto il potenziamento della rete dei formatori, grazie alla sinergia con la Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Verona e le Scuole Regionali dello Sport.

Soddisfatto il Presidente Petrucci: "Le promesse sono state mantenute anche in un momento di crisi come questo e quindi lo sport non può che essere grato al Ministro e al Governo che, nonostante le tante priorità, hanno dimostrato una sensibilità umana, sociale e politica nell'investire in questa iniziativa. Quello che stiamo facendo è un lavoro molto bello ed efficace. Quando si interviene sulla scuola significa che c'e' un Dna rivolto al sociale. Il Ministro Gelmini passerà alla storia perché ha portato lo sport nella scuola primaria".

"Abbiamo deciso di proseguire questa fruttuosa collaborazione col CONI - ha spiegato il Ministro Gelmini – confermando l'iniziativa pilota dell'alfabetizzazione motoria nella scuola primaria. Si tratta di un progetto che, nella nostra volontà e anche con l'aiuto degli Enti Locali, potrà essere portato a regime nell'ordinamento nell'arco di cinque anni".

Circolare MIURIn data 15/12/2010 è stata trasmessa la circolare informativa del MIUR prot. n.7995. Per dettagli sulle modalità operative rivolgersi agli uffici  competenti sul territorio.

 

Scarica il Pdf